Al2(SO4)3
Solfato di alluminio

Il solfato di alluminio, formula molecolare Al2(SO4)3, è un composto chimico dell’alluminio del gruppo dei solfati. Forma una polvere incolore con una densità di 2,71 g/cm3.

Proprietà chimiche

L’Octadecaidrato, che è più comunemente usato in laboratorio, forma cristalli bianchi che si dissolvono molto bene in acqua. Sono insolubili in etanolo. La soluzione acquosa reagisce in modo acido. A causa di questa reazione, durante il contatto con gli occhi si forma un acido che può danneggiare la cornea. Quando viene riscaldato, l’ottadecaidrato si scioglie già a 86 °C e separa l’acqua di cristallizzazione al di sopra dei 340 °C. Questo produce solfato di alluminio, una polvere bianca e sciolta. Durante una forte ricottura a circa 800 °C, il solfato di alluminio si decompone in triossido di zolfo e ossido di alluminio:

Al2(SO4)3 → Al2O3 + 3 SO33</sub

Produzione

In natura, il solfato di alluminio si trova, ad esempio, nell’alunogeno minerale. Può anche essere estratto dagli allumini naturali.

La produzione industriale viene effettuata sciogliendo l’idrossido di alluminio in acido solforico caldo concentrato. Un’altra possibilità è l’aggiunta di acido solforico al 70% di bauxite o caolino sotto calore e pressione. Tuttavia, questo produce un prodotto che è contaminato da ioni di ferro. Aggiungendo solfato di potassio al prodotto, il solfato di potassio e alluminio si cristallizza. Questo è il modo in cui viene prodotto l’allume oggi.

Uso

Il solfato di alluminio è necessario nella produzione della carta durante il processo di calibratura per regolare il valore del pH. Nel trattamento dell’acqua potabile viene utilizzato come flocculante. Come l’allume, è adatto come mordente nella tintura. È anche un importante prodotto intermedio per la produzione di altri composti di alluminio. Il solfato di alluminio è approvato come additivo alimentare E 520. Serve come agente rassodante e stabilizzante. Altre applicazioni:

  • Condimento per semi
  • Componente degli agenti estinguenti della schiuma
  • Ritardante di fiamma
  • Sale isolante (su superfici di cemento fresco o calce, contro l’acqua e le macchie di nicotina) in ristrutturazione
  • Ingrediente per il rafforzamento e la protezione delle piante e per la colorazione blu delle ortensie

Sicurezza

Il solfato di alluminio è stato incluso dall’UE nel 2013 nel piano d’azione a rotazione della Comunità (CoRAP) ai sensi del regolamento (CE) n. 1907/2006 (REACH) come parte della valutazione della sostanza. Ciò comporta il riesame degli effetti della sostanza sulla salute umana e sull’ambiente e, se necessario, l’adozione di misure di follow-up. Le ragioni dell’inclusione del solfato di alluminio sono state le preoccupazioni relative all’uso da parte dei consumatori, all’elevato tonnellaggio (aggregato), all’elevato rapporto di caratterizzazione del rischio (RCR) e all’uso diffuso, nonché ai rischi derivanti da una possibile classificazione nel gruppo delle sostanze CMR e al potenziale rischio derivante dalle proprietà sensibilizzanti. La rivalutazione è in corso dal 2015 e viene effettuata dalla Francia. Per poter giungere ad una valutazione finale, sono state richieste ulteriori informazioni.