(NH4)2CO3
Carbonato di ammonio

Proprietà chimiche

Il sale forma una polvere incolore con un debole odore di ammoniaca. Ha una densità di circa 1,6 g-cm-3 (a 20 °C). In soluzione acquosa reagisce debolmente basica, si stabilisce un equilibrio tra ammoniaca NH3, ioni ammonio NH4+, ioni carbonato CO32-, ioni idrogenocarbonato HCO3- e anidride carbonica CO2. Il valore del pH di una soluzione acquosa al 10% a 25 °C è 9,4.

Il sale reagisce così con l’acqua per formare idrogenocarbonato e idrossido di ioni. Una soluzione acquosa di carbonato di ammonio è quindi stabile solo in un ambiente neutro e debolmente basico - il gas di anidride carbonica fuoriesce in soluzioni acide, e il gas di ammoniaca in soluzioni alcaline concentrate.

Il carbonato di ammonio si decompone in aria e la reazione è violenta quando viene riscaldato.

Produzione

Il carbonato di ammonio può essere preparato facendo reagire l’anidride carbonica con l’ammoniaca in soluzione acquosa.

2 NH3 + H2O + CO22 → (NH4)2CO33)

Un’ulteriore possibilità di rappresentazione deriva dal riscaldamento del carbonato di calcio insieme al solfato di ammonio.

CaCO3 + (NH4)2SO44 → CaSO4 + (NH4)2CO33)

Con quest’ultimo metodo, oltre al carbonato di ammonio desiderato, anche l’idrogenocarbonato di ammonio e il carbammato di ammonio sublimano, lasciando il solfato di calcio come solido.

Uso

Il carbonato di ammonio viene utilizzato nella sintesi di eterocicli e come additivo per gli sviluppatori fotografici. Viene anche utilizzato nell’industria della tintura come mordente, come agente maculante e come sviluppatore di anidride carbonica negli estintori.

Viene anche usato come agente lievitante (come componente del sale di corno di cervo). Nell’UE è approvato come additivo alimentare numero E 503i.

È stato anche usato in precedenza come sale profumato per rivitalizzare in caso di vertigini e svenimenti.

Il carbonato di ammonio è spesso usato in chimica inorganica per un’analisi qualitativa al fine di precipitare i cationi alcalino-terrosi di bario, stronzio e calcio come un gruppo da un campione sconosciuto nella reazione di separazione dei cationi, per separarli e per identificarli mediante reazioni di rilevazione.

Viene utilizzato anche nella produzione di catalizzatori, schiume, prodotti per il trattamento dei capelli e vernici e colle alla caseina.